domenica 12 febbraio 2012

SOGNAVO L'AFRICA di K. Gallmann

Queste sono le prime dieci righe di mammachegiochi:


Spesso, nell'ora del giorno in cui l'erba della savana si vela d'argento, e pallido oro orla i profili delle colline, con i miei cani guido fino al sommo del Mukatan, per guardare il tramonto al di là del lago, e le ombre della sera discendere sopra le valli e pianure dell'altipiano di Laikipia.
Qui, all'estremo confine della grande Rift Valley, come una sentinella sul precipizio, cresce un albero d'acacia curvato da venti senza tempo.
Quell'acacia è mia amica, e siamo sorelle.
Mi appoggio al suo tronco, rugoso e grigio come il corpo di (...).


Mondadori, 1991

2 commenti:

  1. Bello!!!Mi hai riportata indietro nel tempo: sembra di rivivere vecchie emozioni.
    Sono contenta di "conoscere" persone che, come me, hanno amato "quel" particolare libro.Pia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, davvero! Sono molto contenta per te...

      Elimina